Reazioni allergiche

Sono in costante aumento

I cambiamenti climatici poporteranno a sempre maggiori reazioni allergiche all’ambrosia, una pianta che è originaria del Nord America ma che è arrivata anche nel nostro paese, specie nelle regioni settentrionali. Lo afferma uno studio pubblicato dalla rivista Pnas, secondo cui le gelate sempre più tardive aumentano il numero di giorni in cui i pollini di questa pianta sono nell’atmosfera. I ricercatori di alcune università americane hanno esaminato i dati sulla fioritura dell’ambrosia, che va da luglio a settembre, negli ultimi quindici anni. Ai numeri raccolti da otto stazioni meteorologiche dal Texas al Canada, i ricercatori hanno notato un aumento del numero di giorni di fioritura, che nel Nord del continente arriva a 27 giorni in più di pollini ‘liberi’. Questo è dovuto soprattutto al ritardo con cui si presentano le prime gelate autunnali. Le spese per curare le persone allergiche che sono il 10% della popolazione americana, sono già di 21 miliardi di dollari l’anno.

Condividi questo articolo sui social:
0