SESSO – GLI ATEI LO FANNO MEGLIO

Secondo alcuni ricercatori , i non credenti hanno una vita sessuale di gran lunga migliore rispetto a chi ha fede. A giocare un ruolo positivo è sicuramente l’aumento di fantasie e l’assenza di sensi di colpa per questo. Tanto per fare un esempio, I ricercatori hanno rilevato come i mormoni si trovino al primo posto nella “scala di colpa sessuale”.Il loro punteggio medio è di 8,19 su 10. Sono seguiti a ruota da Testimoni di Geova, i Pentecostali, Avventisti del Settimo Giorno, e Battisti. I cattolici hanno valutato i loro livelli di colpa sessuale a 6,34, mentre i luterani a 5,88. Al contrario, gli atei e gli agnostici si sono classificati con un 4,71 e un 4,81 rispettivamente. Tra le persone cresciute in case molto religiose, il 22,5 per cento ha dichiarato di essere umiliato o ridicolizzato nel masturbarsi, rispetto a solo il 5,5 per cento delle persone con scarsa o assente religiosità. Il 79,9 per cento delle persone ha dichiarato di sentirsi in colpa per una specifica attività o desiderio sessuale, mentre solo il 26,3 per cento degli atei.

Condividi questo articolo sui social:
0