Gli orrori da gustare made in Usa

Che gli americani non abbiano un palato particolarmente raffinato è noto e a confermare questo luogo comune scende in campo proprio il magazine The Week pubblicando una carrellata di cibi mostruosi made in Usa che hanno meritato il giusto titolo di “Frankestein fast food”. La galleria delle schifezze si apre con la pizza ipercalorica nella cui crosta è incorporato un hot dog gigante per passare al gelato vaniglia e cioccolato condito con pancetta arrostita, al sandwich di fette di pollo fritto ripieno di uova, formaggio e bacon e per finire dolci conditi con maionese e ketchup. Cibi ibridi nati dal miscuglio di alimenti incompatibili tra loro che fanno voltare lo stomaco a noi italiani ma che (il mondo è bello perché è vario) riscuotono un successo popolare tra i palati americani.

Condividi questo articolo sui social:
0