Posti speciali per raccomandati

All’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia infuriano le polemiche per le nomine del direttivo e del personale, designazioni, a detta di molti, altamente discutibili e condizionate dall’intervento dei politici noti. Insomma, posti facili e incarichi di responsabilità ricoperti dai soliti raccomandati. Dopo le proteste per la nomina a direttore generale dell’Ingv, non di un fisico ma di un insegnante di educazione fisica, “proposto” dalla Gelmini, altro posto incriminato è quello dell’ex pornostar Sonia Topazio, insignita del titolo di capo ufficio stampa dell’istituto. Indifferente alle accuse che i 400 precari qualificati le rivolgono, la Topazio, difende orgogliosamente il suo ruolo di raccomandata, uno schiaffo in faccia a chi il lavoro se lo suda. Ecco le sue parole: “La loro è solo invidia: io ho avuto un grande passato che non rinnego affatto, ero bella come il sole, che male c’è? Sono stata un’atleta nazionale, attrice di teatro e cinema, scrittrice e giornalista. Questo è il problema, io se voglio mi riciclo altrove come ho sempre fatto, loro invece fuori dall’istituto non contano un cazzo”. Bonjour finesse!

Condividi questo articolo sui social:
0