Prima il sesso e poi l’amore

Sesso facile: eticamente condannato da molti, scientificamente rivalutato da uno studio sociologico realizzato dal ricercatore Antohony Paik il quale, dopo un’indagine condotta sui rapporti di coppia di 642 adulti, ha concluso che il sesso precoce e occasionale non preclude le basi di un rapporto onesto e duraturo. Il tabù di “una notte di passione” è già stato da tempo sdoganato dall’universo femminile. E anche se il rischio rimane sempre quello di essere giudicate frivole o peggio, la libertà di gestire la propria sessualità prevale sui vecchi stereotipi. Il sociologo americano, ha assunto una posizione piuttosto neutrale nell’eterna querelle tra puritani e libertini, dichiarando “Lo studio suggerisce che le relazioni gratificanti sono possibili per coloro che aspettano prima di fare sesso. Ma che è anche possibile che il vero amore nasca con un approccio più alla Sex and the city, quando cioè inizialmente si è coinvolti sessualmente”. Insomma tutto dipenderebbe dalle intenzioni delle singole persone, dalle loro inclinazioni e aspettative. Che sia prima il sesso e poi l’amore poco importa.

Condividi questo articolo sui social:
0