Sara Tommasi e gli scampoli di notorietà

Nel 2011, in seguito allo scandalo Ruby nel quale era stata coinvolta, Sara Tommasi dichiarò, nel corso di un’intervista allucinante a Diva & Donna, di aver subito l’impianto di un microchip nel corpo e di essere stata drogata per fare sesso. Ad un anno di distanza la storia si ripete con l’accusa a nuovi personaggi: drogata per girare un film hard. La soubrette ha scritto di suo pugno una lettera postata sul portale del suo ex fidanzato, Alfonso Luigi Marra, in cui denuncia il produttore Federico De Vincenzo di averle somministrato droghe durante le riprese del video girato illegalmente in Italia lo scorso 3 giugno. Alla ricerca di una fama, non perduta, ma mai arrivata, malata di bulimia sessuale (come lei stessa ha ammesso) e col vizietto della cocaina, consapevole o meno degli scandali confezionati, questa donna che protesta denudandosi, ha per lo meno guadagnato anche quest’anno i suoi sospirati 5 minuti di notorietà.

Condividi questo articolo sui social:
0