Olimpiadi in “rosa”, la scalata delle donne.

Un primato le Olimpiadi di Londra l’hanno già confezionato a dieci giorni dall’inizio: per la prima volta tutte le delegazioni avranno almeno una donna in squadra, sono riuscite a qualificarsi persino le atlete saudite, finora escluse dalle leggi islamiche. Nella più ambita delle competizioni cresce anche il numero delle sportive italiane, 126 le azzurre in gara tra le quali nomi eccellenti come Valentina Vezzali alla quale spetterà l’onore di portare la bandiera italiana durante la cerimonia di apertura. La caparbia spadaccina di casa nostra non ancora paga dei tre ori consecutivi vinti a Sydney, Atene e Pechino, promette il massimo impegno per entrare nella storia. Meno modesta Federica Pellegrini che dopo essersi autonominata “la più grande atleta italiana di sempre”, confessa di non avere ansie particolari per questa competizione dato che lei ha già vinto tutto.

Condividi questo articolo sui social:
0