Campriani, un oro pianificato

Occhi lucidi, sorriso aperto e lo sguardo rivolto verso l’amato tricolore che sovrasta gli altri. “Chiamatemi pure nazionalista ma questa è l’Italia che mi piace, quella che vince, quella che fa suonare l’inno”. Niccolò Campriani è medaglia d’oro nella carabina da 50 metri, una vittoria voluta, studiata, e infine ottenuta con mesi di duro e scrupoloso allenamento, curato nei minimi dettagli. Campriani è record olimpico nel tiro a segno da tre posizioni: a terra 396, in piedi 390 e in ginocchio 394. Per l’atleta fiorentino è la seconda medaglia olimpica dopo l’argento conquistato dai 10 metri.

Condividi questo articolo sui social:
0