Le protesi al seno occultano il cancro

L’allarme è stato lanciato da un gruppo di ricercatori canadesi: le protesi al seno impediscono una diagnosi precoce del tumore alla mammella. Di conseguenza, nel caso siano presenti cellule maligne, il cancro viene diagnosticato quando è ormai già sviluppato oppure in metastasi. Le protesi, infatti, rischiano di falsificare gli esami o di rendere molto più difficile l’identificazione della presunta massa tumorale. Una sorta di copertura che offusca i macchinari. Una diagnosi ritardata equivale ad un rischio di morte maggiore, impedendo cure tempestive e mirate.

Condividi questo articolo sui social:
0