Il parto prematuro e le sue implicazioni

Una madre che ha dato alla luce prematuramente il primo bambino ha maggiori probabilità di partorire un secondo figlio più piccolo rispetto all’età gestazionale anche se il parto arriva entro i termini naturali. E’ il risultato di uno studio della University of Public Health di Saint Louis presentato  negli States al The Pregnancy meeting, riunione annuale della Society for Maternal-Fetal Medicine, a Dallas nel Texas. “Nascere più piccoli comporta problemi significativi per la salute del bimbo che potrà incontrare, crescendo, difficoltà di sviluppo ed essere più spesso malato”, ha spiegato Jen Jen Chang, docente di Epidemiologia all’università di Saint Louis e autore della ricerca. ”E’ importante che i medici – ha continuato – monitorino con attenzione il peso e la crescita del feto nelle madri che hanno partorito presto alla prima gravidanza”. Chang e colleghi hanno esaminato le registrazioni di nascita dello Stato del Missouri, analizzando i dati di 197.556 donne in gravidanza che tra il 1989 e il 2005 hanno dato alla luce un bambino. I risultati hanno mostrato che il primo parto prematuro porta conseguenze anche sulla successiva gravidanza, in particolare sulla grandezza del secondo bambino che nasce più piccolo anche se partorito tra la 37esima e la 44esima settimana.

Condividi questo articolo sui social:
0