Anoressia e disturbo della personalità

Studio pubblicato sulla rivista “Psychosomatic Medicine”

Scoperto il nesso tra le due patologie nelle adolescenti

La gravità e il tipo di anoressia nervosa in adolescenza può essere determinato dalla presenza di un disturbo della personalità. I tratti disadattivi di personalità possono spiegare perchè le adolescenti con anoressia vanno incontro ad un progressivo stato di denutrizione o alternano periodi di digiuno a periodi di abbuffate e vomito autoindotto. La scoperta, pubblicata su una delle maggiori riviste internazionali Psychosomatic Medicine, è stata fatta dallo psichiatra italiano Santino Gaudio, che sta proseguendo le sue ricerche presso l’università campus bio-medico di Roma, con la collaborazione dell’epidemiologo Vincenzo Di Ciommo dell’ospedale Bambino Gesù. L’articolo pubblicato è il primo lavoro della letteratura scientifica internazionale che valuta il ruolo svolto dai disturbi di personalità nelle adolescenti con anoressia nervosa e che dimostra che la valutazione della personalità, fino ad ora consigliata solo dopo i 18 anni, dovrebbe essere garantita già in adolescenza in chi soffre del disturbo alimentare. I ricercatori hanno valutato 101 ragazze adolescenti con anoressia nervosa e 71 ragazze adolescenti normali, utilizzando il test psicologico più affidabile per la diagnosi dei disturbi di personalità, la Structured clinical interview for DSM-IV Axis II disorders. Lo studio ha evidenziato che il 24,8% delle adolescenti con anoressia presentava anche un disturbo di personalità e che era presente una correlazione tra l’anoressia nervosa con restrizioni e il disturbo ossessivo-compulsivo di personalità.

Condividi questo articolo sui social:
0