Il Centro di senologia presso l’ospedale di Ortona

È stato attivato all’ospedale di Ortona il primo Centro di diagnostica senologica d’Abruzzo: la Asl ha infatti dedicato un’èquipe di radiologi alla valutazione degli esami di screening mammografico eseguiti negli ospedali di Chie­ti, Lanciano, Vasto e appunto Ortona. La nuova unità operativa è stata presentata alla presenza di numerose autorità e del direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, Francesco Zavattaro. Dallo scorso mese di aprile l’Azienda sanitaria ha riavviato (per prima in Abruzzo) il programma di prevenzione contro il cancro alla mammella, che riserva alle donne in età compresa tra 50 e 69 anni la possibilità di eseguire gratuitamente una mammografia. In sette mesi sono state invitate a sottoporsi all’esame diagnostico 2.695 donne. Hanno risposto in 1.348, di cui 162 richiamate per approfondimenti di secondo livello. Dieci sono i tumori diagnosticati dall’inizio dello screening. “Una èquipe dedicata esclusivamente alla patologia della mammella – ha sottolineato Zavattaro – consente di concentrare l’attività e trattare un numero di casi particolarmente elevato. Si realizza così una struttura caratterizzata da elevata specializzazione, che garantisce una risposta di qualità alle donne, nonchè la riduzione delle liste d’attesa”. E’ stato, infatti, progressivamente incrementato il numero di sedute dedicate allo screening: dalle due sedute a settimana da 24 inviti ciascuna eseguite ad aprile presso la Radiologia di Chieti si sono aggiunte, a fine luglio, le sedute presso le unità operative di Lanciano e Vasto e, da settembre, di Ortona. Attualmente sono organizzate con 2-4 turni settimanali da 24 inviti ciascuno. Durante il mese di novembre è previsto lo screening di 1.107 donne invitate, di cui 439 a Chieti, 256 a Vasto, 192 a Lanciano e 220 a Ortona.

Condividi questo articolo sui social:
0