L’alcol come le bevande gassate

Alla scoperta dei gusti del belpaese

Per i soft drink si parla di un 6% di calorie, per quelle alcoliche di un 5%

Ultimamente le campagne sull’alimentazione si sono concentrate sui soft drink, ma un altro obiettivo dovrebbero essere gli alcolici. Lo afferma uno studio del Cdc di Atlanta, secondo cui l’alcol contiene all’incirca lo stesso quantitativo di calorie “non nutritive” delle bevande gassate. I soft drink, spiegano gli autori, sono la fonte di circa il 6% delle calorie introdotte da un adulto negli Usa, mentre le bevande alcoliche ne apportano un altro 5% “Questo è qualcosa di nuovo di cui ci dobbiamo occupare – spi­egano gli autori – perchè come nel caso delle bevande gassate si tratta di calorie che hanno uno scarsissimo potere nutritivo”. Lo studio si basa su interviste a più di 11mila adulti tra il 2007 e il 2010, a cui era chiesto di descrivere nei dettagli il proprio regime alimentare. Tra i risultati c’è anche la scoperta che ogni giorno circa un terzo dei maschi e un quinto delle femmine beve alcolici, con una netta predilezione per la birra tra gli uomini, mentre le donne non hanno una preferenza spiccata. In media un uomo introduce ogni giorno 150 calorie dall’alcol e una donna almeno 50.

Condividi questo articolo sui social:
0