L’alcol è da evitare

Nei nove mesi di gestazione

Bere alcol in gravidanza è pericoloso anche se lo si fa moderatamente. In particolare un nuovo studio dell’università di Bristol ha dimostrato che il ricorso moderato ai drink alcolici durante i 9 mesi di gravidanza può influenzare lo sviluppo del quoziente intellettivo del bambino. La ricerca promossa in collaborazione con l’università di Ox­ford ha raccolto dati dall’analisi di oltre 4mila mamme e dei loro bambini. L’indagine è stata pubblicata sulla rivista Plos One e sostiene che anche un “bicchierino” ogni tanto in gravidanza è da evitare. Messaggi sull’uso moderato dell’alcol in gravidanza sono attualmente contraddittori: a studi che suggeriscono di eliminare totalmente l’alcol dalla dieta si affiancano ricerche che sostengono che un ricorso moderato sia addirittura benefico. Lo studio inglese è il primo ad indagare le varianti genetiche per calcolare gli effetti sulla mamma e sul bebè dell’alcol in gravidanza. Quattro vari­anti genetiche dei geni che metabolizzano l’alcol nei bambini sono risultate correlate a livelli bassi di quoziente intellettivo registrato ad 8 anni.

Condividi questo articolo sui social:
0