Mocassini e leggings: a volte ritornano

La moda anni Ottanta si ripresenta con un tocco di modernità

Il mocassino col tacco e con la fibbia laterale che tanto ricorda le calzature della strega Amelia, torna a calcare le passerelle della moda invernale. Lo propongono Miu Miu, in color cuoio e con le frange, Céline con la punta, tacco largo e zeppa, Marc Jacobs in stile settecentesco, corredato di fibbia luccicante. Sempre in voga da diverse stagioni, le scarpe stringate da uomo, quest’inverno sono proposte anche in versione metallica. Le sfilate hanno lanciato la moda delle creepers, scarpe piatte con la suola di gomma molto alta. Gli stili proposti sono vari: con borchie, in pelle laccata oppure a punta. Le decolleté, invece, quest’anno si portano con il laccio a T. Gli stivali si ispirano allo stile “cavallerizza” o a quello più aggressivo del “motociclista”, con le borchie in primo piano. Un altro brand sono gli stivali da pioggia, tornati alla ribalta dopo tanti anni di eclissi totale dalla scene, realizzati in gomma, coloratissimi, pitonati e indistruttibili. Altri protagonisti assoluti della moda degli anni 80, quando non si chiamavano leggings ma fuseaux, questi pantaloni aderentissimi sono di nuovo sulla cresta dell’onda. Nelle collezioni autunno-inverno spadroneggiano in versione pelle nera e superlucida oppure stampata. Li ritroviamo tra i capi must di quasi tutte le collezioni presentate da stilisti e marchi famosi. Oltre alla versione rockeggiante in pelle nera, più o meno ripresa da tutti i brand, Calzedonia li propone in colori fluo, Dolce&Gabbana ricamati o in paillettes, Just Cavalli in fantasia leopardata, Pinko in tulle e jersey, Custo Barcelona in velluto. Perché la moda fa dei giri immensi ma, si sa, torna sempre. Nelle collezioni autunnali infine torna in cattedra il total black, colore principe della stagione 2012-2013, di giorno e di notte, anche abbinato all’oro e all’argento è stato proposto da tutte le case di moda come colore base. Dopo il nero la tavolozza si tinge di tonalità calde come il bordeaux, il marrone, il miele e il caramello. Non mancano i colori freddi come il viola, (il prediletto di Karl Lagerfeld), il blu cobalto magnificamente sublimato nei vestiti da sera di Valentino e il verde in tutte le sue sfumature, dal verde bosco allo smeraldo al verde marino e militare, dominante sulle passerelle di Ermanno Scervino e di Giambattista Valli.

Condividi questo articolo sui social:
0