Diabete: attenzione al cibo confezionato

I dolcificanti contenuti nei cibi confezionati causano diabete I casi di diabete aumentano in base al consumo di cibi confezionati e dolcificanti. È quanto affermano i ricercatori della University of Southern California (USC), i quali per avvalorare l’ipotesi di un legame tra diabete e cibi confezionati, hanno coinvolto nello studio ben 42 nazioni tra cui l’Italia. Gli studiosi, guidati dal professor Michael Goran, grazie a questo studio su scala mondiale hanno infatti dimostrato che nei Paesi in cui il consumo di cibi confezionati è maggiore, anche i casi di diabete aumentano considerevolmente. Aumento dei casi di diabete e cibi confezionati: il problema è l’HFCS. Per gli esperti, il nesso tra diabete e cibi confezionati risiederebbe nella presenza, in questi ultimi, di dolcificanti a basso costo come lo sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio. Questo sciroppo è un dolcificante estratto dall’amido di mais, spesso citato con la sigla HFCS, assai economico e per questo aggiunto a diversi cibi confezionati. Nello specifico l’HFCS è largamente impiegato nei cibi da fast food, nelle bevande gassate e nei cibi confezionati a lunga conservazione ed il suo spropositato uso pare sia dovuto al fatto che è 6 volte più dolce del comune zucchero e molto più economico di altre sostanze dolcificanti.
Diabete e cibi contenenti HFCS, uno dei dolcificanti più pericolosi.Che l’HFCS sia ritenuto uno dei dolcificanti più pericolosi non è certo una novità, infatti, diversi paesi hanno provveduto a porne dei limiti alla quota consentita nei cibi confezionati, ritenendolo un dolcificante poco salutare nonché promotore di varie patologie tra cui diabete, obesità e malattie epatiche. Alle già numerose remore verso l’HFCS, espresse nel corso degli anni, oggi si aggiungono i dati forniti proprio dallo studio californiano dal quale emerge che là dove vi è un maggior consumo di cibi confezionati, tanto maggiore è il rischio di diabete. Fortunatamente, secondo i ricercatori, in Italia il consumo di HFCS è minimo, aggirandosi intorno a 0,5 chili l’anno procapite.

Condividi questo articolo sui social:
0