Il tempo e l’influenza

La ricerca della Columbia University

Sistema per predire i picchi della patologia

Sviluppato un sistema per predire tempi e severità degli scoppi di influenza stagionale. Il metodo potrebbe aiutare le autorità sanitarie e il pubblico a prepararsi meglio all’influenza. La ricerca della Columbia University’s Mailman School of Public Health è stata pubblicata su Proceedings of the National Academy of Sciences. Il sistema adotta tecniche usate nelle moderne predizioni meteorologiche in modo da trasformare, in tempo reale, le stime basate sul web delle infezioni influenzali in previsioni locali di influenza stagionale. “Il metodo fornisce una finestra in cui può succedere, settimana dopo settimana, che l’influenza abbia dei picchi oppure delle discese”, ha spiegato Jeffrey Shaman, fra gli autori dello studio. Come caso test, gli scienziati hanno usato le stime basate sul web degli ammalati di influenza delle stagioni 2003-2008 di New York City: il sistema ha retrospettivamente generato le previsioni influenzali settimanali e ha dimostrato di riuscire a predire il tempo del picco dell’epidemia con molte settimane di anticipo. “Così come oggi sappiamo che c’è l’80% di probabilità di pioggia, un giorno potremo sapere, con altrettanta accuratezza, che si sta per verificare un picco influenzale”, ha concluso Shaman.

Condividi questo articolo sui social:
0