Carote contro le fratture

Carote contro le fratture ossee. Una nuova ricerca condotta dalla National University of Singapore ha mostrato che i carotenoidi possono ridurre le probabilità di fratture alle anche negli uomini magri anziani cinesi. Gli anziani magri, che hanno un indice di massa corporea (Bmi) inferiore a 20, sono a maggior rischio di frattura dell’anca rispetto a quelli con un Bmi più  alto. Nello studio i ricercatori hanno esaminato l’associazione fra una dieta a base di antiossidanti carotenoidi, contenuti soprattutto in frutta e verdura con pigmento arancione e giallo, e rischio di frattura all’anca su 63.257 uomini e donne di età di 45 anni. Negli uomini, il rischio diminuiva se aumentava il consumo di vegetali che contenevano carotenoidi, in particolare beta-carotene. L’effetto protettivo era maggiore negli uomini magri che non in quelli con maggiore Bme. Viceversa, non c’era nessun legame fra l’assunzione di carotenoidi e la riduzione del rischio nelle donne, indipendentemente dal Bmi. I carotenoidi sono convertiti in vitamina A nel corpo.

Condividi questo articolo sui social:
0