Lucciole in pensione

L’impareggiabile storia delle gemelle Fokkens

 

Una carriera epica nel quartiere a luci rosse di Amsterdam, ha reso le gemelle Fokkens, le più note e datate prostitute della capitale olandese. Ora che quell’attività si è appena conclusa, Louise e Martine vanno in pensione da professioniste del sesso, colpa dell’artrite e degli acciacchi dell’età, ma a 70 anni le due sorelle si ritirano con il tributo concesso a delle vere star. Perché in Olanda sono ormai diventate delle celebrità, ospitate nei talk show, protagoniste di un film-documentario e autrici di un libro biografico dal titolo “Due vite in vetrina” che in Italia uscirà il prossimo luglio. 50 anni di vita vissuta da protagoniste del mercato del sesso, all’insegna dell’indipendenza e della spensieratezza, libere dal controllo dei protettori, titolari di un proprio bordello, promotrici del primo sindacato informale per prostitute. Quando viene loro chiesto se hanno rimpianti, le Fokkens rispondono “Non abbiamo nessun rimpianto, eccetto che il quartiere a luci rosse sta cambiando. Non c’è più codice d’onore, e molte ragazze si drogano. Nessuna prostituta che abbia rispetto per sé stessa si droga. Ai vecchi tempi, le ragazze si prendevano cura l’una dell’altra. Oggi non più.


Condividi questo articolo sui social:
0