Ricostruire Lindsay Lohan

 

3 mesi in rehab e 1 anno di psicoterapia

Ancora una volta graziata dal carcere, l’indomabile attrice americana ha patteggiato la pena di detenzione con la riabilitazione. L’accusa è sempre la stessa, guida in stato di ebbrezza, resistenza al pubblico ufficiale, false dichiarazioni. E per l’ennesima volta entra in clinica cercando di arginare il suo inarrestabile gusto per l’autodistruzione. In aula l’attrice ha dichiarato di non contestare i tre capi d’imputazione. Gli ultimi di una lunga serie. Da qualche anno ormai la carriera di attrice di Lindsay Lohan è passata nel dimenticatoio per far spazio alla sfilza interminabile di vizi ed eccessi che la vedono tristemente protagonista. Droga, sbornie, debiti, condanne, per l’ex bambina prodigio di Hollywood la strada ora è tutta in salita.

 

Condividi questo articolo sui social:
0