Cercasi latte materno

“Allattami” la prima banca nata a Bologna

Cercasi nuove mamme donatrici per l’estate. E’ l’appello lanciato da Allattami, la banca del latte umano nata a Bologna che nei suoi primi otto mesi di attività ha raccolto e distribuito ai neonati prematuri 2.500 biberon di latte donato da mamme che ne avevano in eccedenza. Con le vacanze estive, per continuare a garantire il latte umano ai bambini nati prima del termine al policlinico di Sant’Orsola e al Maggiore, servono nuove mamme donatrici. L’appello arriva dal policlinico di Sant’Orsola e Granarolo, che hanno creato la banca del latte umano donato: servizio esteso dopo pochi mesi anche al Maggiore. Ad oggi, le mamme che hanno donato il proprio latte sono state complessivamente 34: 2.500 i biberon raccolti, equivalenti a circa 250 litri di latte materno. I bambini nati prematuramente (sotto al chilo e mezzo di peso) che hanno potuto nutrirsi con questo latte, anziché quello artificiale, sono 70. Il periodo medio di donazione, per ogni donna,è stato di 89 giorni e le donatrici sono state anche 15 in contemporanea. Oggi però, a causa dell’estate, si è scesi a 6. “L’estate è un periodo critico – spiega Luigi Corvaglia, responsabile della Terapia intensiva neonatale (Tin) del policlinico di Sant’Orsola – perchè molte mamme partono per le vacanze. Per questo motivo è opportuno reclutare nuove donatrici, che dopo aver superato gli esami necessari saranno raggiunte direttamente a casa dagli operatori di Granarolo”. Per maggiori informazioni si può chiamare il numero 051-344157 oppure consultare il sito allattami.it.

Condividi questo articolo sui social:
0