Donne e madri: i buoni per conciliare la vita

E’ stato pubblicato l’avviso pubblico Generazione 0-3-Buoni per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro per le mamme di bimbi in età 0-3, con il quale la Regione Abruzzo mette a disposizione 367mila euro per contrastare le difficoltà per le donne di conciliare i tempi di vita e di lavoro con misure che consentano alle madri di dedicarsi con maggiore tranquillità al proprio ambito professionale e formativo. Destinatarie dell’intervento sono le donne occupate o disoccupate che frequentano attività di formazione o siano assegnatarie di borse lavoro/assegni di ricerca, madri di bambini in età 0-3, con un Isee non superiore a 13mila euro per le donne disoccupate e non superiore a 23mila euro per le donne occupate. L’avviso prevede un contributo fino ad un massimo di 1.500 euro per ogni soggetto ammesso, quale sostegno alle spese documentate, certificate e fruite, per le rette di frequenza dei bambini 0-3 anni presso asili nido o spese sostenute per baby-sitter con riferimento al periodo 1° luglio fino al 31 dicembre. Le istanze devono essere inoltrate, entro e non oltre il 30° giorno dalla pubblicazione dell’avviso sul Burat. “Il sostegno e l’incentivazione alle politiche di conciliazione rappresentano obiettivi prioritari in tema di pari opportunità”, ha dichiarato l’assessore al Lavoro Paolo Gatti. “Proseguiamo con decisione in questa politica poichè abbiamo riscontrato come questi interventi favoriscono gli equilibri tra tempi di vita e tempo di lavoro. Questo è un tassello efficace del mosaico di iniziative messe in campo in questi anni dalla Regione per promuovere la partecipazione delle donne al mercato del lavoro, con esiti molto significativi per per l’Abruzzo”.

Condividi questo articolo sui social:
0