Estate con frutta e verdura

In estate e nei cambi di stagione è molto sano seguire un regime dietetico basato su alimenti crudi o poco cotti, e pietanze sobriamente condite. Naturalmente questo non è un regime dietetico a lunga durata ma è preferibile adottarlo per limitati periodi, per purificare l’organismo e dare una scossa al metabolismo. I due pilastri dell’alimentazione crudista sono la verdura e la frutta, meglio se di stagione e comunque sempre lavate scrupolosamente. Un ottimo modo di iniziare la giornata è quello di mangiare le crudità sin dalla prima colazione, perfette e refrigeranti nella stagione calda. Per una colazione completa la scelta deve essere varia ad esempio: müesli, da integrare anche con gherigli di noce, uova alla coque, mozzarelline, frutta fresca, latte freddo, miele, burro e yoghurt. A metà mattinata o nel pomeriggio si può optare per uno spuntino crudista, ottimi i frullati o i centrifugati, nutrienti e dissetanti, in cui combinare miscele di frutta, pomodori e verdura. Anche la carne può rientrare nel quadro dell’alimentazione crudista, che sia consumata cruda o appena scottata. Il roast-beef, la paillard (fetta di carne cotta sulla griglia), il carpaccio, l’hamburger alla tartara (servito crudo e condito con sale, succo di limone, erbette, mostarda, salsa Worchester e con un uovo crudo al centro). Per quanto riguarda l’utilizzo delle carni crude esse devono essere magre e di alta qualità per garantire al massimo l’igiene del prodotto. Anche il pesce può far parte di questo regime, attenzione al crudo che deve essere freschissimo e al pesce marinato, buono anche il pesce grigliato servito con una ricca insalata.

Condividi questo articolo sui social:
0