Lavorare a casa su un albero

“Home work” è l’idea di John Rouches che unisce l’ufficio e la dimora

La casa sull’albero è sempre stata la fantasia per eccellenza vagheggiata da tutti i bambini, il costruttore americano John Rouches è andato oltre, realizzando non un’abitazione tradizionale ma un vero e proprio home work, un ufficio in piena regola sospeso tra i boschi di Washington, uno spazio intimo, quasi onirico per lavorare in piena comunione con la natura. L’ufficio è collocato su una piattaforma sostenuta da alberi di cedro,  e supportata in un angolo da un sostegno appositamente costruito. La casa-ufficio, raggiungibile attraverso un sistema di scale, ha una duplice funzione, quella appunto di studio e di alloggio per gli ospiti. Internamente è formata da un’unica stanza con un piano di lavoro ribaltabile, posto in piena luce sotto grandi finestre. Quando il tavolo viene richiuso lungo la parete, la stanza si trasforma in una camera da letto con due letti singoli sovrapposti che si possono congiungere in un unico letto matrimoniale.

Condividi questo articolo sui social:
0