La solitudine ai tempi dei social

social single

Molti single, adolescenti, giovani ma anche persone mature o divorziate amano trascorrere il proprio tempo libero sui social network e desiderano far sapere ai propri amici di non essere impegnati sentimentalmente. Ad oggi ben il 37% della popolazione italiana è iscritta a Facebook. Il 53% è costituita da persone di sesso maschile, il 47% da donne. La fascia d’età maggiormente rappresentativa è quella compresa tra i 25 e i 34 anni (26%), segue quella tra i 18 e i 24 (23%) e infine quella tra i 35 e i 44 (21%). Le community on-line aiutano a mantenere legami distanti e, con l’indicazione dello stato civile, permettono di allargare il giro di conoscenze tra i single. Anche se è difficile che il colpo di fulmine possa scoccare nell’ambito di questi “mondi” virtuali, non è raro che ad una frequentazione on-line faccia seguito una conoscenza diretta. Il numero di social network e community per single sono infiniti e di ogni genere: relazioni a breve termine, flirt, ma anche legami stabili e matrimoni. Pubblicizzato praticamente ovunque nella rete, il più famoso social network per single è quello trovabile al dominio Meetic il quale di fatto è il miglior sito per poter incontrare un gran numero di partner, difettato però dal fatto che molte sue funzioni interne necessitano di un pagamento con carta di credito. Più rari i social per single gratuiti, tra questi AtomicPeople e Meeting luoghi di incontri sorretti da un regolamento ferreo ma totalmente gratis. Tuttavia, secondo un’indagine condotta da Speed Date, la società specializzata nell’organizzazione di eventi per single famosa in tutto il mondo e anche in Italia, i single pur orgogliosi di mostrare il proprio status sentimentale di spiriti liberi, non utilizzano particolarmente i social per conquistare, piuttosto amano condividere  le proprie esperienze di viaggio.

Condividi questo articolo sui social:
0