Oppiacei, uso in aumento

oppiaceiÈ cresciuto del 48%, dal 2011 al 2013, il consumo di farmaci analgesici oppiacei, utilizzati per le cure palliative e per la terapia del dolore. Gli aumenti maggiori dei consumi si sono registrati in Campania (+73%), Lazio (+68%) e Puglia (+69%); i meno consistenti, invece, in Sardegna e Abruzzo (+40% ciascuna) e Basilicata (+39%). E’ quanto emerge dal Rapporto sullo stato di attuazione della legge n. 38 del 15 marzo 2010, “Disposizioni per garantire l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore”, presentato lo scorso 22 luglio dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. Sempre sul fronte dei farmaci analgesici, la spesa per quelli non oppiacei è passata da 514 milioni di euro nel 2011 a 522 milioni nel 2013. Complessivamente, sono 221 le strutture hospice presenti sul territorio nazionale, per un totale di 2.307 posti letto, con una maggiore concentrazione di tali strutture al Nord.

Condividi questo articolo sui social:
0